Sant’Omero, manca l’acqua nel seggio. La minoranza: scongiurata la chiusura

Sant’Omero. Scongiurato il rischio di dover chiudere uno dei seggi elettorali a Sant’Omero, nello specifico quello allestito per il referendum nella scuola primaria del centro.

 

La vicenda viene riferita, attraverso una nota, dal gruppo consiliare di minoranza Sant’Omero Futura.

Il personale in servizio ai seggi per le attività di vigilanza, infatti, si sarebbe accorto della mancanza di acqua potabile e ha subito allertato l’ufficio tecnico comunale per il necessario ripristino, perchè in questi casi la norma prevede, appunto, la chiusura del seggio.

“Il Comune ha risposto di non poter intervenire prima di questa mattina”, fanno sapere i consiglieri di

Il capogruppo di minoranza, Giorgio Di Sabatino, che si trovava nelle vicinanze, si è subito

preso carico della situazione e dopo una serie di telefonate è riuscito a fare arrivare un tecnico che ha riattivato le pompe per far ripartire l’acqua contenuta  all’interno del serbatoio di riserva, scongiurando così l’ipotesi della chiusura del seggio.

Tutto questo perché l’ufficio tecnico del Comune di Sant’Omero prima della consegna dell’edificio al personale di vigilanza si era dimenticato l’attivazione delle pompe di emergenza, perché ricordiamo che le scuole erano rimaste chiuse a causa del Covid per diversi mesi.

Una situazione che forse doveva essere risolta dalla maggioranza?

Ma nella Sant’Omero che Vogliamo ….succede anche che la minoranza dà il suo contributo per il bene della comunità”.