Sant’Omero, incarichi legali mai pagati: si profila un nuovo debito fuori bilancio

Sant’Omero. Ci sono incarichi legali affidati nel lontano 2000. Parcelle presentate da quasi 15 anni e delle altre di recente.

 

Tutte hanno un filo conduttore: devono essere liquidate, visto che il loro pagamento, fino ad ora, è stato assicurato in minima parte. Il conto delle spese legali, al Comune di Sant’Omero, continua a rappresentare una sorta di criticità. Ma stanziare fondi per difendersi nei contenziosi non basta, visto che ci sono legali che devono incassare oltre 120mila euro. E’ il caso, per esempio, di un professionista di diritto amministrativo, che ha difeso il Comune in vari contenziosi, che attende ancora di essere pagato. In alcuni casi per prestazioni professionali assicurate più di tre lustri fa.

E nelle scorse settimane il legale in questione ha inviato, al Comune, l’ennesima diffida ad adempiere ai pagamenti. Se la cosa non sarà perfezionata, sarà avviata l’attività di recupero delle somme richieste per via giudiziaria con segnalazione delle cosa alla Corte dei Conti. C’è il rischio, infatti, che la somma che supera i 120mila euro (per attività di patrocinio e consulenze legali), possa trasformarsi nell’ennesimo debito fuori bilancio che potrebbe minare un bilancio che da anni è in sofferenza.

Ma il caso venuto a galla di recente, con la trasmissione della diffida a pagare sembrerebbe solo uno dei casi di professionisti che ancora attendono di essere pagati dalla municipalità vibratiana.

E in questo ginepraio di incarichi e pagamenti da effettuare, si innesta anche la recente interrogazione presentata dal gruppo di minoranza Sant’Omero Futura che ha chiesto di conoscere i conti. Ossia l’entità degli incarichi legali conferiti dal 2014 in poi (anno di insediamento dell’amministrazione Luzii): dagli impegni di spesa, dalle somme liquidate e le situazioni ancora pendenti.