Sant’Egidio, degrado e sicurezza: presidio di CasaPound in piazza

Sant’Egidio alla Vibrata. CasaPound sarà in piazza Umberto I per chiedere per i cittadini ed i commercianti maggior sicurezza per contrastare l’ondata di furti che interessano la provincia.

 

Ad annunciare l’iniziativa è Stefano Flajani, responsabile per la Val Vibrata di CasaPound Italia.

 

“Negli ultimi giorni il nostro territorio è stato nuovamente interessato da numerosi episodi: Sant’Egidio, Roseto e Giulianova, solo per citare le realtà più popolose della provincia, hanno subìto l’ennesima ondata di furti che, per la frequenza con cui si ripetono, rischiano di diventare tristemente abituali. Noi di CasaPound – continua Flajani – rinnoviamo il nostro invito affinché gli organi competenti diano un segnale forte di presenza e controllo del territorio, perché non possiamo accettare che i cittadini debbano subire queste scorribande con rassegnazione, quasi si trattasse di eventi normali ed inevitabili”.

 

In merito al presidio interviene anche Roberto Monardi, responsabile per la provincia di Teramo di CasaPound Italia: “In passato ci siamo già fatti portavoce delle richieste di cittadini e commercianti chiedendo una più efficace presenza di amministrazione e forze dell’ordine, ma nulla di concreto è stato fatto: passano i mesi, ed invece della sicurezza ad aumentare è l’esasperazione degli abitanti.

Domenica 9 dicembre dalle 10 alle 12 saremo quindi presenti con un presidio a Sant’Egidio alla Vibrata, in piazza Umberto I, per rimarcare quanto il tema sicurezza debba essere centrale nell’azione di una buona amministrazione: ci auguriamo che venga affrontato seriamente e che non diventi invece tema di speculazioni elettorali in vista delle prossime elezioni regionali”