Sant’Egidio alla Vibrata, nuova mobilitazione in piazza delle Mascherine Tricolori

Sant’Egidio alla Vibrata. Ancora una volta, per il quinto sabato consecutivo il neonato movimento popolare delle Mascherine Tricolori è sceso in piazza contro il Governo a sostegno di inoccupati, disoccupati, cassaintegrati, commercianti e imprese.

 

“Contro le promesse del governo sinora nessun soldo ricevuto”, esordiscono così in una nota le Mascherine Tricolori, “siamo ormai più che stufi di questo esecutivo che nonostante i proclami continua nella sua opera di insoddisfazione verso il popolo italiano, ridotto alla disperazione”.

Così come in oltre 150 città italiane, anche nel teramano, a Sant’Egidio, alle ore 17 di sabato 30 maggio decine di cittadini si sono riversati in piazza per protestare in modo ordinato ma deciso contro le deplorevoli mancanze del Governo giallofucsia.

Una “marcia simbolica” verso Piazza Umberto I, i tricolori e la fermezza hanno accompagnato il pomeriggio del popolo santegidiese.

Alla fine della manifestazione l’invito a recarsi tutti a Roma – concludono le Mascherine – a metà giugno.