Salmonella nelle vongole in due aree della zona Salinello: obbligo di depurazione prima della vendita

La presenza di salmonella sui campioni di vongole analizzare dall’Istituto Zooprofilattico, nell’ambito della costante opera di monitoraggio del pescato effettuata in collaborazione con il Cogevo, impone da ora in avanti di adottare una serie di misure di prevenzione prima della commercializzazione.

 

Il provvedimento (ritiro del prodotto in precedenza commercializzato, e obbligo della depurazione dei molluschi bivalvi prima dell’immissione sul mercato) è scritto nell’ordinanza diffusa dal sindaco di Tortoreto Domenico Piccioni e da quello di Giulianova, Jwan Costantini. L’ordinanza è stata firmata dopo l’esito delle attività di monitoraggio effettuate sui campioni di vongole pescate lo scorso 18 maggio e il cui esito è stato comunicato nelle ultime ore.

 

Nello specifico, si procede ad una declassificazione delle acque zona Salinello 1 e zona Salinello 2, dove fino a quando non saranno ripristinate le condizioni igienico-sanitarie previste dalla norme, e dunque al divieto del consumo diretto. Prima dovranno essere depurate e poi collocate sul mercato.