Roseto, trovato con cacciavite a jammer in auto: denunciato

La notte scorsa i carabinieri di Roseto degli Abruzzi, unitamente al nucleo radiomobile, hanno intercettato lungo la strada un foggiano già noto alle forze dell’ordine.

Nell’auto sulla quale viaggiava, occultato sotto uno dei tappetini della vettura, sono stati rinvenuti un grosso cacciavite ed un jammer, ovvero una speciale apparecchiatura che inibisce gli apparati di localizzazione satellitare e gli antifurti veicolari, solitamente utilizzata per il furto delle auto.

L’uomo è stato quindi segnalato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Teramo per possesso ingiustificato di strumenti atti allo scasso e apparecchiature atte ad intercettare od impedire le comunicazioni. Sia il jammer che il cacciavite sono stati sequestrati.

Sempre i militari di Roseto hanno sorpreso nel corso del servizio di controllo sul territorio un 45enne in via Nazionale, L.D.D. (generalità non fornite), anch’egli già noto alle forze dell’ordine.

L’uomo però non poteva essere in città poiché gravato da un foglio di via obbligatorio di tre anni emesso dal Questore di Teramo. È stato quindi diffidato ad ottemperare alla misura di prevenzione in atto e a lasciare immediatamente il territorio comunale.

foto di repertorio