Roseto, pugno duro dell’assessore Petrini contro chi sporca la città NOSTRO SERVIZIO

Guai ad abbandonare bottiglie di vetro, cartacce, bicchieri di plastica negli spazi pubblici e nelle zone della movida a Roseto.

L’assessore all’ambiente Nicola Petrini è pronto ad usare il pugno di ferro dopo che nell’ultimo week end ha trovato piazza della Libertà e altre vie della città completamente sudice per la maleducazione e lo scarso senso civico da parte di alcuni giovani.

Ma i responsabili verranno ora smascherati dalle telecamere di videosorveglianza installate in zona. Per l’assessore Petrini bisogna insomma iniziare a punire i responsabili con ammende o perché no, una volta accertate le colpe, fare in modo che prendano coscienza del danno causato alla città, obbligandoli a ripristinare lo stato dei luoghi, ripulendo gli spazi pubblici sporcati.