Roseto, da lunedì in azione 6 vigili stagionali. Saranno impegnati nelle misure anti Covid19

Da lunedì prossimo 6 vigili urbani stagionali entreranno in servizio a Roseto. Il Comune è riuscito a trovare nelle sacche del proprio bilancio i fondi per garantire lo stipendio ai nuovi agenti.

Una scelta obbligata dopo l’esclusione dell’Ente dal piano di intervento “Spiagge Sicure” che il Ministero dell’Interno mette a disposizione ogni anno. I sei nuovi vigili resteranno in servizio sino ad ottobre, ma il sindaco Sabatino Di Girolamo non esclude che il loro contratto possa essere prorogato oltre, magari anche sino a fine anno.

L’amministrazione rosetana ha deciso di far entrare in azione gli agenti con un certo anticipo rispetto agli anni precedenti perché il loro compito quest’anno non sarà tanto quello di esercitare dei controlli contro il commercio abusivo, che peraltro sarà senza alcun dubbio condizionato e assai limitato per via dell’emergenza sanitaria, quanto quello di eseguire un’opera di prevenzione, sensibilizzazione e informazione contro gli assembramenti anti Covid.

In pratica l’Ente vuole evitare che soprattutto nelle calde sere d’estate non vengano rispettate tutte quelle norme che riguardano il distanziamento sociale e l’obbligo di indossare le mascherine laddove siano assolutamente necessarie.

Non ci sarà alcuna opera di repressione e su questo aspetto il primo cittadino rosetano è stato piuttosto chiaro. Nel piano dei controlli che il Comune intende portare avanti, ci sarà anche quello relativo alle spiagge libere la cui organizzazione è affidata anche al buon senso dei cittadini.