Roseto, Assorose chiede l’annullamento delle imposte comunali per il 2020 NOSTRA INTERVISTA

L’associazione dei commercianti Assorose di Roseto ha presentato una lettera all’amministrazione comunale con la quale fa il punto della situazione che gli esercenti, le piccole e medie attività del territorio, stanno attraversando da circa un mese, da quando è scattata l’emergenza coronavirus.

Alcune attività hanno dovuto chiudere momentaneamente i battenti non vendendo merce di prima necessità. Altre vanno avanti a fatica. Con le festività pasquali quest’anno di fatto cancellate gli incassi saranno ridotti all’osso.

Motivo per cui Assorose ha avanzato delle richieste ben precise all’amministrazione comunale. Annullamento delle imposte per tutto il 2020 per dare la possibilità alle attività di affrontare meglio la crisi.

Il Comune alcune settimane fa, subito dopo il lockdown, aveva posticipato al 30 giugno il versamento di alcune imposte. Ma a questo punto, non è escluso che vengano adottate altre misure anche sulla base delle richieste avanzate dai commercianti. Anche perché ancora non si conoscono i tempi di uscita da questa pandemia.