-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Raccolta differenziata, il Comune valuta l’ipotesi “Giulianova Patrimonio” suggerita dalla Cgil NOSTRO SERVIZIO

Ultimo Aggiornamento: martedì, 20 Agosto 2019 @ 12:56

Il sindaco di Giulianova Jwan Costantini e l’amministratore unico della Giulianova Patrimonio Luca Ranalli aprono all’ipotesi di affidare dal prossimo anno il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti alla società partecipata.

A marzo del 2020 scadrà il contratto con la Eco.Te.Di., quindi l’idea che anche i sindacati hanno sposato, in modo particolare la Cgil, è che la Giulianova Patrimonio possa intervenire con un affidamento diretto da parte del Comune. L’intenzione a quanto pare è quella di non concedere proroghe alla Eco.Te.Di. per tutta una serie di ragioni.

Bisogna però capire, sotto l’aspetto procedurale, se l’affidamento diretto sia davvero possibile. O se il Comune è obbligato ad indire un nuovo bando. La Cgil ha ricordato che 4 anni fa circa quando la Eco.Te.Di si aggiudicò l’appalto per il gestore unico della raccolta rifiuti nel capitolato erano previsti determinati servizi e soprattutto per quanto concerne il personale bisognava garantire delle assunzioni stagionali nei tre mesi estivi quando la popolazione, per la presenza dei turisti, quasi triplica.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate