Plastic Free Challenge 2020: raccolti quindici chili di plastica sulla spiaggia tra Pineto e Silvi

Tra i 4.200 kg di plastica raccolta dalla Onlus Plasticfree ci sono anche quelli del referente per la regione Abruzzo, Christian De Leonardis, e della sua famiglia (cane compreso).

 

Plasticfree Italia è un’associazione di volontariato, nata l’anno scorso, con l’obiettivo di informare e sensibilizzare sulla pericolosità della plastica, in particolare quella monouso, che inquina ed uccide. Oggi la onlus è una realtà che si è sviluppata in tutta Italia con referenti per ogni regione.

Lo scorso 21 maggio Plasticfree ha lanciato una challenge per la raccolta della plastica sulle spiagge, città, pinete e strade. I soci referenti hanno già raccolto, come raccontato dal Presidente dell’associazione, Luca De Gaetano, ben 200 chili di plastica.

Christian e la sua famiglia, in tutta sicurezza e nel rispetto delle misure anti Covid, si sono occupati di un tratto di spiaggia tra Silvi e Pineto, raccogliendo 15 kg tra plastica e rifiuti. Si tratta di piccoli gesti semplici che però danno una grossa mano a rispettare l’ambiente. L’idea è quella di estendere l’iniziativa su tutto il litorale abruzzese perciò Christian rivolge il suo invito alle associazioni e ai i liberi cittadini sensibili al tema, a contattarlo.

Anche Nina, giornalista abruzzese de Le Iene, si è accorta di loro e ha già sposato l’iniziativa condividendola sui social.

Partecipare alla Plastic Free Challenge 2020 è molto facile. Prima di tutto bisogna diventare associati cliccando su plasticfreeonlus.it/aderisci. Successivamente, ricevuta e indossata la t-shirt Plastic Free, bisognerà iniziare a raccogliere la plastica dal proprio quartiere, paese o litorale marino. Infine, basterà scattarsi una foto o un selfie con il bottino raccolto e taggare @plasticfreeit ed utilizzare l’hashtag #plasticfreechallenge2020 nella propria pubblicazione. Le foto migliori saranno condivise su tutti i canali di Plastic Free.