Pineto, il Mercatone Uno al centro del dibattito sul lavoro

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 18 Dicembre 2019 @ 11:55

Pineto. “Liberi dal Lavoro” è questo il titolo della conferenza-dibattito che si è svolta nella Sala Polifunzionale di Pineto ieri, 17 dicembre 2019, a cura dell’IIS “E. Alessandrini” di Montesilvano, istituto che sta conducendo, da qualche anno, un’esperienza di didattica innovativa, denominata service learning. Si tratta di un approccio pedagogico che, a partire da un problema concreto della realtà territoriale alla scuola circostante, si propone di incentivare negli studenti le capacità di analisi, di discussione, di interlocuzione e di proposta alle pubbliche autorità istituzionalmente competenti.

Il problema sottoposto all’analisi e alla discussione pubblica e degli studenti è stato quello della casa: dell’aumento delle tensioni abitative in conseguenza dell’insediamento sul territorio di Montesilvano di comunità provenienti da altre nazioni e del diffondersi dei fenomeni della precarizzazione del mercato del lavoro, dell’aumento dei tassi di disoccupazione e di povertà conseguenti alla globalizzazione dell’economia e alle delocalizzazione degli impianti produttivi. Al progetto didattico stanno partecipando due classi IV e una classe V, per un numero complessivo di 62 studenti. A Pineto è stata affrontata anche la problematica del Mercatone Uno alla presenza, tra gli altri, del vicesindaco di Pineto Alberto Dell’Orletta, di Romeo Pasquarelli di USB lavoro privato Abruzzo, del Direttore di Confindustria Teramo Nicola Di Giovannantonio e di Giovanni Lolli, già Vice Presidente della Regione Abruzzo.

“Finora – spiegano dall’Istituto – abbiamo incentrato l’attenzione sul diritto alla casa come strumento di accoglienza e di integrazione delle comunità di nuovo insediamento, e dal punto di vista delle problematiche economiche a esso collegate e alle quali abbiamo fatto riferimento. In questo ambito di analisi, abbiamo svolto, nel precedente anno scolastico, tre conferenze: sulla situazione della Honeywell di Atessa; sulla Pilkington di Vasto; sul mercato del lavoro in Abruzzo, sui livelli di disoccupazione, sulla diffusione della povertà. La conferenza sulla Honeywell si è tenuta il 27 novembre 2018, al teatro comunale di Atessa, alla presenza del Sindaco di Atessa Giulio Borrelli, di Gianni Melilla, già parlamentare della Repubblica e di Luca Caporale, RSU Fiom Cgil della Honeywell. La conferenza sulla Pilkington ha avuto luogo nell’aula consiliare del Comune di San Salvo nel marzo 2019, con il sindaco Tiziana Magnacca, il presidente di Assovetro, amministratore delegato della Pilkington Italia, Graziano Marcovecchio, il segretario regionale della CGIL, Carmine Ranieri. Quest’anno, nell’ambito del progetto intitolato ‘Redistribuzione. Mai più senza lavoro, reddito casa’, stiamo affrontando il tema “Casa” dal punto di vista delle politiche attive del lavoro e delle politiche di redistribuzione. La prima conferenza prende in esame le tante crisi aziendali in atto, gli effetti che esse hanno sui livelli occupazionali e la qualità del lavoro, e le misure adottate dalle pubbliche autorità allo scopo di garantire il diritto al lavoro. In questo ambito affrontiamo anche la drammatica situazione di Mercatone Uno, i cui punti di vendita sono stati chiusi di recente, con gravi ricadute occupazionali anche nel territorio del suo Comune”.

“Abbiamo molto apprezzato la decisione dell’IIS Alessandrini – commenta il vicesindaco di Pineto, Alberto Dell’Orletta – di affrontare, nell’ambito del service learning, il problema occupazionale che riguarda anche Pineto, in particolare i dipendenti del Mercatone Uno che ha una sede anche nella nostra città, la cui vertenza è stata seguita anche dalle sigle sindacali Uil, Cgil e Cisl. E’ stata una mattinata molto interessante e significativa con spunti di riflessione importantissimi. Ringrazio i docenti, il dirigente scolastico e tutti gli studenti coinvolti per questa lodevole iniziativa”.