Ospedale, piccola chirurgia da Teramo a Giulianova? Il Sindaco di Torricella scrive alla Asl

Teramo. Sul territorio si rincorrerebbero voci in merito alla possibilità che la piccola chirurgia di Teramo venga spostata all’ospedale di Giulianova e per questo il sindaco di Torricella Sicura Daniele Palumbi, ha fatto recapitare una lettera al direttore generale dell’Asl Teramo Roberto Fagnano e al presidente della Conferenza dei Sindaco, Gianguido D’Alberto.

“Illustrissimo Direttore,
Si fanno sempre più insistenti le voci, sia a mezzo stampa che tra i cittadini del mio Comune, dell’intenzione, da parte dell’Azienda Sanitaria Locale di Teramo, di chiudere il servizio di Piccola Chirurgia dell’Ospedale di Teramo e trasferirlo all’Ospedale di Giulianova.
Se tali voci dovessero essere confermate, e non me lo auguro, da provvedimenti ufficiali, questi comporterebbero un danno gravissimo, nonché una vera e propria umiliazione, per tutti i cittadini che mi degno di rappresentare e in particolare per quelli che vivono nelle zone montane del territorio.
È ingiustificabile l’intenzione aziendale di delocalizzare un servizio così essenziale e largamente utilizzato verso un ospedale della costa a scapito della popolazione dell’entroterra.
Si parla sempre, ormai da quasi mezzo secolo, di spopolamento delle zone interne perseguendo però, con decisioni politiche ed aziendali per nulla condivisibili, una proiezione della “vita” dei cittadini verso la fascia costiera.
Questa mia non vuole essere un’invettiva nei Suoi confronti, ma solo uno spunto per un confronto costruttivo verso una auspicabile soluzione dei problemi che hanno portato all’avvicendarsi delle voci di chiusura e delocalizzazione.
Le chiedo, pertanto, oltre che di scongiurare la chiusura del servizio di Piccola Chirurgia dell’Ospedale di Teramo, un incontro al fine di poter comprendere le cause che hanno portato a tali valutazioni e le reali volontà della ASL”.