Nereto, violenze in famiglia: il giudice dispone il trasferimento in una casa di cura

Nereto. Una misura cautelare personale per mettere fine ad una serie di danneggiamenti in casa, ma anche minacce e lesioni personali nei confronti degli anziani genitori.

 

I carabinieri della stazione di Nereto, in esecuzione di un provvedimento emesso dal gip del tribunale di Teramo (Roberto Veneziano), hanno accompagnato nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Giulianova un uomo di 34 anni del posto. Il provvedimento cautelare è la risultanza di un esposto che i genitori, stanchi di convivere con una situazione a dir poco complicata, nelle scorse settimane avevano presentato ai carabinieri.

 

I genitori erano costretti, infatti, a dover far fronte, e a volte a subire le ire del figlio, alle prese con problemi di natura psichica. Per questo motivo nei confronti del 34enne è stato disposto il trasferimento coattivo in una casa di cura e nel caso di specie nel reparto di psichiatria dell’ospedale giuliese.