Nereto, piattaforma rifiuti liquidi: l’amministrazione avvia una raccolta di firme

Nereto. Una raccolta di firme per dire no alla realizzazione della piattaforma per il trattamento dei rifiuti liquidi non pericolosi nella lavanderia industriale.

 

Ad annunciare il percorso dell’amministrazione comunale, anche in previsione della conferenza dei servizi in programma in Regione il prossimo 14 novembre, è il capogruppo di maggioranza, Augusto Di Berardino, che annuncia per il percorso sarà condiviso con le forze di minoranza.

 

“L’espressione popolare andrà a manifestare la preoccupazione della popolazione”, sottolinea il consigliere comunale a nome della maggioranza,” fermo restando la legittima richiesta del piano industriale in itinere. La vocazione di questo paese è scolastica e culturale, in considerazione del fatto che il territorio comunale è tra i più piccoli d’Italia e la densità abitativa è molto elevata”.

L’amministrazione comunale, nel frattempo, già affila le armi in vista della conferenza dei servizi in Regione, passaggio fondamentale per la realizzazione del progetto, “tuteleremo il territorio cittadino nel rispetto delle competenze di autorizzazione che sono comunque di pertinenza del comitato VIA regionale”.