Nereto piange la giovane Michela: il cordoglio del sindaco

Nereto. Una giovane vita spenta per sempre da una malattia terribile che è diventata invincibile. Nereto piange Michela Di Pietro, scomparsa a 33 anni per un male incurabile.

 

Michela aveva lottato con grande determinazione contro la malattia e di recente aveva coronato un sogno: quello di laurearsi in medicina.

In queste ore dove le pagine dei social si riempiono di messaggi di cordoglio per la scomparsa di Michela Di Pietro, il sindaco Daniele Laurenzi ha voluto ricordare la giovane donna.

“Quando una giovane vita viene a mancare prematuramente tutto passa in secondo piano. E non si hanno le parole”, scrive il sindaco.

“In questo momento mi sento solo di fare le condoglianze ai genitori Marisa e Giuseppe alla sorella Federica allo zio Vincenzo.

Esprimo il cordoglio da Sindaco, ma anche da amico a tutta la famiglia, agli amici, a tutti coloro che le hanno voluto bene. Dottoressa Michela so che hai lottato con grande forza, speranza e dignità, continuando e terminando lodevolmente gli studi. Sei un esempio”.

I funerali si terranno domani, domenica 20 settembre, alle ore 16 nella chiesa del Suffragio.