Nereto, allestito il tendone per celebrare le messe. L’impegno della Pro-loco durante l’emergenza

Nereto. La pro-loco completa l’allestimento del tendone in piazza Cavour dove saranno celebrate le funzioni religiose durante la fase due. Operazione che è stata effettuata in vista della ripresa delle funzioni religiose con la presenza di pubblico con le spese sostenute da parte della stessa associazione.

 

L’allestimento della struttura provvisoria, però, rappresenta nella fase pandemica solo una delle iniziative messe in campo durante gli ultimi due mesi.

Sono state effettuate tre donazioni da mille euro ciascuna:  alla Asl di Teramo, alla Protezione Civile nazionale al Comune di Nereto sul conto corrente per le famiglie in difficoltà.

 

“Sin da subito”, sottolinea il presidente della Pro-loco, Bruno Menei, “abbiamo sentito la necessità di voler esprimere la nostra solidarietà e contribuire alla battaglia contro il Covid-19”.

”Inoltre, “ aggiunge il Segretario Giacomo Gentile, sono stati messi a disposizione della locale Protezione Civile tre gazebo utilizzati nel Distretto Asl come zona di pre accesso ai locali sanitari.

Di comune accordo con il Sindaco Daniele Laurenzi ed il parroco don Roberto Camerucci, abbiamo deciso di montare in piazza Cavour la nostra tensostruttura al fine di permettere il regolare svolgimento delle funzioni religiose in quanto le dimensioni delle nostre chiese non permetterebbero un distanziamento sociale idoneo. Le spese per il montaggio-smontaggio saranno sostenute dall’associazione”.

Un ringraziamento particolare, per l’opera svolta e la vicinanza alla comunità, da parte della Pro-loco di Nereto, arriva dal sindaco Daniele Laurenzi.