Martinsicuro, tre nuovi contagi. Il sindaco si appella al senso di responsabilità dei più giovani

Martinsicuro. Nel comunicare i nuovi casi positivi al Covid19 tracciati a Martinsicuro, ne sono tre, il sindaco Massimo Vagnoni ne approfitta per ribadire la necessità di avere comportamenti responsabili. Partendo dai più giovani.

“Se è vero che la maggior parte dei contagiati sono trattati a casa senza o con lievi sintomi”, ribadisce il sindaco, “è altrettanto evidente che se non si inverte la tendenza, a peggiorare non saranno solo i dati sanitari, ma anche quelli economici.

Magari non dipenderà da noi che abitiamo a Martinsicuro quando e se ci sarà un nuovo lockdown generale, ma credo che ognuno di noi possa e debba fare qualcosa per ridurre al massimo il rischio di ammalarsi e di contagiare familiari e altre persone.

Dobbiamo fare del tutto per convivere con questa situazione e sostenerci l’uno con l’altro.

Siamo vicini agli esercizi commerciali che stanno subendo ulteriori danni alle proprie attività, ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, ai nostri ragazzi e alle loro famiglie che stanno vivendo un inizio di anno scolastico all’insegna dell’incertezza .

Un pensiero particolare e un augurio di pronta guarigione a chi si trova ad affrontare direttamente questa malattia che non si può sottovalutare”.

Senso di responsabilità. “Mi appello in particolar modo ai più giovani; troppo spesso vi vedo in gruppi senza distanziamento e senza mascherina”, argomenta Vagnoni.

Non è un problema che non vi riguarda. Riguarda tutti. Non rischiate solo voi, ma rischiano i vostri genitori, i vostri nonni, i vostri fratelli o le vostre sorelle. E ‘ una situazione seria, da affrontare con la testa sulle spalle.

Sono sicuro che ci darete una mano. Confido in voi e nelle vostre famiglie affinché cresca la sensibilizzazione sulla necessità di rispettare le regole a tutela della salute di tutti”.