Martinsicuro, lunghe code alla nuova rotatoria: disagi e proteste. Chieste soluzioni immediate

Martinsicuro. I disagi tornano ad essere evidenti, con tempi di percorrenza, anche di pochi chilometri, che sono decisamente lunghi.

 

Code e rallentamenti con le quali in tanti devono convivere in alcuni orari della giornata, anche semplicemente per varcare le due sponde del fiume Tronto. Negli ultimi giorni, anche in coincidenza con la ripresa delle lezioni nelle vicine Marche, i problemi di traffico sono tornati a fari sentire, riempiendo anche i social. Nel mirino, così come era accaduto nelle scorse settimane, una volta ultimati i lavori, la rotatoria che disciplina il traffico tra la Statale 16 e via Roma, a Martinsicuro, sono iniziati i problemi. Con imbottigliamenti alla viabilità mai conosciuti in precedenza, almeno in quel tratto. E negli ultimi giorni, con un maggior carico di traffico in uscita da Martinsicuro, i disagi sono tornati ad essere molto evidenti.

Nelle scorse settimane aveva preso posizione anche il sindaco, Massimo Vagnoni, dopo un sopralluogo con l’Anas che ha realizzato l’opera. E nelle ultime ore anche Alessandra Pulcini, capogruppo di “Appartenenza Comune”, ha espresso il proprio pensiero sulla tematica. “Nelle more di una soluzione strutturale che viene sollecitata da parte del sindaco”, scrive in un post il consigliere di maggioranza, sta di fatto che nessuna azione temporanea (semaforo provvisorio sulla statale, ndr) è stata adottata, in maniera preventiva, per garantire una situazione migliore per la riapertura delle scuole nelle Marche, ma nemmeno oggi che sono trascorsi alcuni giorni.

Ipotizzare di non intervenire prima di subito, anche con soluzioni tampone, nel contesto di una revisione progettuale da parte dell’Anas, “non è assolutamente condivisibile né ulteriormente giustificabile poiché si va a procrastinare il disagio quotidiano alla collettività. Come consigliere comunale e Capogruppo di lista ” appartenenza comune ” di maggioranza sto ribadendo ogni giorno la gravità della situazione con l’auspicio di una fattiva e tempestiva risoluzione tra Anas e Comune di Martinsicuro”.