Martinsicuro, blitz nel casolare abbandonato: in manette due tunisini per spaccio

Martinsicuro. Avevano trasformato il vecchio casolare abbandonato come un rifugio sicuro, dove ritrovarsi e soprattutto confezionare dosi di eroina da collocare poi sulla piazza di spaccio.

 

Quando i carabinieri di Martinsicuro, che stavano seguendo una precisa strada investigativa, hanno fatto irruzione nel vecchio immobile, i due presenti erano impegnati nel confezionare alcune dosi di polvere bianca. In manette, così, sono finiti due tunisini senza fissa dimora in Italia, entrambi di 26 anni, con precedenti.

 

I due dovranno rispondere di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, invasione di edificio e ricettazione. Nel corso della perquisizione, i militari hanno sequestrato 10 grammi di eroina, 4 flaconi di metadone e una serie di sostanze e prodotti solitamente utilizzati per confezionare le dosi e 165 euro in contanti, provento della precedente attività di spaccio.

 

Inoltre, è stata recuperata una tessere del Banco Posta, rubata a Sambuceto lo scorso settembre e da qui l’accusa di ricettazione.