Licenziati 4 lavoratori: stato di agitazione all’Eurocarbo di Corropoli

Ultimo Aggiornamento: sabato, 18 Maggio 2019 @ 13:42

Corropoli. Stato di agitazione alla Eurocarbo di Corropoli dopo il licenziamento di 4 lavoratori e le ombre congiunturali sul futuro aziendale. La preoccupazione è sintetizzata in una nota diffusa dalla Rsu aziendale e le segreterie Filctem Cgil e Femca Cisl.

 

L’azienda nel corso dell’incontro svolto con le rappresentanze sindacali, lo scorso 8 maggio, illustrato il consolidarsi di una congiuntura  di mercato negativa, in continuità con l’ultimo trimestre 2018.

 

Su tali presupposti la delegazione sindacale aveva avanzato la proposta di utilizzo degli ammortizzatori sociali, con aggiornamento delle parti al 4 giugno. Nel frattempo l’azienda ha licenziato 4 lavoratori.

La Rsu e le Segreterie di FILCTEM e FEMCA giudicano gravissimo il comportamento dell’azienda, che mina irrimediabilmente la corretta gestione delle relazioni sindacali.

 

Inoltre il licenziamento di quattro lavoratori getta un’ombra sulla reale volontà dell’azienda in quanto, a nostro avviso, è più che probabile che si stia delineando un aggiornamento della legge 223/91 in materia di licenziamenti collettivi.

 

I lavoratori, riuniti in assemblea hanno conferito mandato alla Rsu e alle Segreterie FILCTEM e FEMCA per la proclamazione dello stato di agitazione con lo sciopero di 5 ore, e di seguito, nell’assemblea del 14 maggio, ulteriori 14 ore di  sciopero, da utilizzarsi a cadenza giornaliera per lo svolgimento di  assemblee.