Isola, lo chef Di Stefano: “Porto mazzarelle e scrippelle ‘mbusse negli Usa”

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Dicembre 2019 @ 12:56

Lo chef Manuel Di Stefano, gestore col fratello Alessandro del ristorante “La Goccia” di Trignano di Isola del Gran Sasso, parte alla conquista dell’America.

Una nuova avventura quella che il giovane cuoco si appresta a vivere.

E, quello che Manuel Di Stefano si appresta a compiere, sarà un lungo viaggio. Un percorso che inizierà il prossimo 12 gennaio e che culminerà, tra un anno, con l’arrivo nella Grande Mela. La prima tappa è quella che lo vedrà impegnato in un ristorante italiano di Berlino, dove trascorrerà i prossimi dodici mesi affinando la sua tecnica, in attesa di ricevere il visto per poter entrare negli Stati Uniti. Un’esperienza che gli servirà per migliorare le competenze per poi gettarsi anima e corpo nell’ambizioso progetto professionale: aprire un ristorante unicamente abruzzese a New York.
L’idea è nata nei mesi scorsi quando, alcuni imprenditori che frequentano abitualmente il locale di Isola, hanno deciso di investire su Manuel proponendogli un progetto ambizioso: portare timballo, “scrippelle ‘mbusse” e “mazzarelle” lungo le sponde del fiume Hudson.