Giulianova, visita istituzionale di Costantini e Vasanella alla RSA di Villa Volpe FOTO

Giulianova. Questa mattina il Sindaco Jwan Costantini ed il Presidente del Consiglio Paolo Vasanella hanno visitato la Residenza Assistenziale per Disabili Adulti “Mauro Colombati” di Villa Volpe, recentemente aperta dopo 14 anni di attese, grazie ad una convenzione con la Asl di Teramo.

Gli amministratori, accompagnati dal Presidente della Piccola Opera Charitas Mimmo Rega e dai lavoratori della struttura, hanno visitato il parco terapeutico e il giardino sensoriale al centro dei quale l’edificio è inserito, e che offre agli ospiti attività terapeutiche alternative, quali interventi assistiti con gli animali e ortoterapia.

“Oggi è emozionate essere qui e poter toccare con mano la realizzazione del sogno di Padre Serafino Colangeli – dichiara il Sindaco Jwan Costantini – quello di vedere questa bellissima struttura, dotata di tutte le accortezze e gli strumenti per l’assistenza ai pazienti diversamente abili, finalmente aperta e funzionale. Ricordiamo che la Rsa fu inaugurata circa 14 anni fa e poi lasciata nel dimenticatoio. Ringraziamo la Piccola Opera che ha continuato a credere in questo sogno e la Asl di Teramo che ha permesso, tramite questa convenzione, la sua concreta realizzazione”.

“Ringraziamo l’amministrazione comunale di cui sentiamo la reale vicinanza – dichiara il presidente della Piccola Opera Charitas – in particolare del Sindaco Costantini e del Presidente del Consiglio Vasanella, al quale siamo ulteriormente grati aver sostenuto la nostra battaglia per l’apertura della Rsa, proponendo una mozione importante a riguardo. Ricordo bene che Vasanella era presente all’inaugurazione della struttura quel giorno di 14 anni fa e conosce bene la vicenda. In questi giorni stanno avvenendo i primi ricoveri gestiti dalla Asl di Teramo, che stiamo effettuando con tutte le attenzioni necessarie per far sì che gli ospiti possano ambientarsi con tranquillità e che i nostri collaboratori possano conoscergli e comprendere le problematiche di ognuno”.