Giulianova, polemica sui pioppi abbattuti. Mastromauro: “Malati e pericolosi per l’incolumità della gente”

Quei pioppi dovevano essere abbattuti perché malati, rami marci, tronchi invasi da parassiti. Erano un pericolo per l’incolumità dei passanti. Per il sindaco di Giulianova non c’era quindi altra scelta che procedere con l’abbattimento dei tre pioppi di piazza del Mare.

“Atto necessario per tutelare la sicurezza delle persone”, ha sottolineato il primo cittadino giuliese, “Erano piante malate e con i tronchi instabili. Si provvederà alla messa a dimora di altre piante”.

Un atto quindi dovuto a causa della instabilità degli arbusti, che metteva a repentaglio la sicurezza di persone e cose.  In particolare, gli addetti della squadra del verde sono intervenuti sulla scorta della relazione tecnica di un agronomo qualificato il quale, nell’evidenziare la scarsa stabilità dei tre pioppi malati, ne ha consigliato la rimozione per evitare che potessero cadere a terra.

“Vi è da aggiungere che già lo scorso anno da uno dei tre pioppi”, ha ricordato Mastromauro, “si era staccato un grosso ramo che aveva lambito una bancarella posizionata nelle vicinanze, come segnalato dal coordinatore della squadra del verde della Giulianova Patrimonio. Naturalmente, dopo aver messo in sicurezza persone e cose, ho disposto che al posto dei tre pioppi vengano messi a dimora altri arbusti adeguati alle condizioni climatiche della zona”.