Giulianova, è morto don Ennio Lucantoni storico parroco del Lido

Giulianova. Avrebbe compiuto 86 anni il prossimo mese di novembre don Ennio Lucantoni, parroco della Natività e di San Pietro Apostolo, a Giulianova Lido.

 

Si è spento nella notte nell’ospedale di Giulianova, dove era ricoverato da alcuni giorni. Era stato sottoposto un mese fa circa ad un intervento chirurgico perfettamente riuscito. Le sue condizioni di salute erano in miglioramento tant’è che dopo quell’intervento era tornato nella chiesa parrocchiale.

Ma negli ultimi giorni il suo stato di salute era peggiorato anche per via di un male. Il nuovo ricovero in ospedale e nella notte il quadro clinico si è improvvisamente complicato. Don Ennio Lucantoni era stato nominato sacerdote della Navità, la chiesa al Lido lungo la Nazionale, nel 1961.

E successivamente, dopo la realizzazione della chiesa di San Pietro Apostolo, in viale Orsini, ne era diventato responsabile. E’ stato sempre il prima linea per il bene della comunità cattolica locale, a volte in contrasto anche con le amministrazioni comunali di sinistra.

Impegnato anche nell’organizzazione dei festeggiamenti in onore di Maria Santissima del Portosalvo, che si celebrano nella seconda domenica di agosto con la tradizionale processione a mare. La camera ardente sarà allestita nella chiesa di San Pietro Apostolo. I funerali si terranno domani, martedì 17 luglio alle ore 16 nella chiesa di San Pietro Apostolo. Poi la salma sarà tumulata nel cimitero cittadino.

Giulianova, il dolore del sindaco per la scomparsa di Don Ennio

 

“Una perdita grandissima. Ho attivato la procedura per la proclamazione del lutto cittadino presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri . Ma qualora l’autorizzazione non arrivasse per tempo, invito a sospendere per domani, giorno dei funerali, ogni manifestazione in segno di rispetto per un sacerdote che ha dato tutto alla nostra comunità”.

E’ affranto il sindaco Francesco Mastromauro per la morte di mons. Ennio Lucantoni, parroco della Natività al Lido.

“Poco più di due settimane fa, insieme con le tante persone che gli volevano bene”, dice il sindaco, “avevo gioito per il suo ritorno a casa. Oggi questa terribile notizia, entrata nel cuore come un cuneo. E’ salito al cielo un sacerdote mite ma deciso, buono e sempre disponibile, che in sessantadue anni di sacerdozio ha condiviso ogni sofferenza venendo incontro, sempre, ai problemi umani ed alle difficoltà presenti nella comunità, affrontandoli e risolvendoli nel segno dell’amore e del rispetto della dignità. In prima linea per il bene collettivo, mons. Ennio Lucantoni era un organizzatore infaticabile e una persona dotata di grande determinazione. Ordinato sacerdote il 1 luglio 1956 e dal 1 novembre 1961 parroco titolare della Natività, con l’appoggio di numerosi parrocchiani riprende con entusiasmo e decisione il problema della costruzione della nuova chiesa parrocchiale già affrontato da don Raffaele Baldassarri e già il 16 agosto 1964 l’allora vescovo Mons. Stanislao Amilcare Battistelli può benedire la posa della prima pietra. Il 29 giugno 1974, comprensibilmente commosso, don Ennio vede finalmente intitolare, con il solenne rito celebrato da Mons. Abele Conigli, la chiesa a San Pietro Apostolo, che con lui diviene fortissimo punto spirituale, famiglia e rifugio per chi ha bisogno e cerca aiuto. A lui si deve anche nel 1986 la nascita dell’Agesci, insieme con tante altre iniziative nel segno dell’attenzione all’altro. Per questo grande è stata la mia esultanza quando, nel maggio 2011, papa Benedetto XVI lo aveva insignito del titolo di Cappellano di Sua Santità quale segno di apprezzamento e riconoscenza per il servizio da egli prestato. Senza dimenticare poi il ruolo assolutamente centrale rivestito nella Festa della Madonna del Portosalvo, per la cui organizzazione ci eravamo incontrati in Comune lo scorso 8 febbraio. E’, inutile dirlo, una perdita grandissima per l’intera città. Per cui – conclude il sindaco – come prevede la normativa in materia ho attivato la procedura per la proclamazione del lutto cittadino presso l’Ufficio Cerimoniale della Presidenza del Consiglio dei Ministri al fine di ottenere la relativa autorizzazione. Ma qualora l’autorizzazione non giungesse per tempo, penso che sarebbe un bel gesto, molto significativo e frutto di sensibilità, che domani, 17 luglio, giorno fissato per i funerali, ogni iniziativa ludico-ricreativa, pubblica e privata, venisse sospesa in segno di rispetto per un grande uomo ed uno straordinario sacerdote che davvero si è speso senza requie e generosamente per tutti noi”.

Nel frattempo la neoeletta presidente, Grazia Corini, ha annunciato che “il Comitato di Quartiere Lido, associandosi al lutto cittadino per l’immensa perdita del caro Don Ennio, comunica che l’assemblea d’insediamento prevista per domani 17 luglio ore 21 presso il Centro Congressi Kursaal è rinviata a data da destinarsi”.

 

OFFERTA PUBBLICITA' SU CITYRUMORS
Massima visibilità minimo investimento!
PACCHETTO RILANCIO € 500
Cosa include il pacchetto:
  • 8 Articoli Pubbliredazionali (1 a settimana) pubblicati per promuovere la tua attività, con titolo, 8 foto, testo a vostra scelta, e link ai tuoi social, o sito.
  • Condivisione social degli 8 articoli su Facebook di cityrumors (con oltre 100 mila followers).
  • Banner 1 mese a rotazione sopra questo riquadro.
Clicca qui per vedere quanti lettori ha CITYRUMORS
Il tuo banner e i tuoi articoli in un mese possono avere fino a 2 milioni di visualizzazioni!!
Che aspetti?
Chiama il 329.21 800 54
o scrivi a domenico@cityrumors.it