Giulianova, atteso vertice per la messa in sicurezza del fiume Tordino

Si torna a parlare del contratto di fiume e degli interventi che dovranno interessare gli argini del Tordino per garantire maggiore sicurezza ai nuclei urbani immediatamente a ridosso del corso d’acqua.

Si terrà il prossimo 10 luglio in Comune, alle ore 19, l’incontro per fare il punto ed illustrare il progetto di messa in sicurezza del fiume Tordino.

L’incontro, a cui sono stati invitati i due comitati di quartiere, Annunziata e Lido, i consiglieri comunali di maggioranza e di minoranza e gli assessori, segue l’assemblea del Comitato di quartiere Annunziata del 28 maggio scorso in cui il sindaco Francesco Mastromauro e l’assessore regionale Dino Pepe, trattando della questione, si erano impegnati a fissare un confronto con i tecnici del Genio Civile.

La Regione ha già finanziato un progetto, per un importo complessivo di oltre un milione e 100mila euro, per il rifacimento degli argini, il consolidamento delle due sponde, soprattutto nei punti considerati critici.

Nonostante le promesse, ad oggi i lavori non sono ancora partiti. Avrebbero dovuto iniziare già un anno fa, poi a marzo di quest’anno. La speranza è che non si tratti ancora una volta del solito effetto annuncio a cui ormai non crede più nessuno.