Coronavirus,fake news sui social: giovane della Val Vibrata denunciato per procurato allarme

Val Vibrata. Ha creato una fake news personalizzata su un sito dedicato e poi l’ha veicolata sui social. Parlando di un presunto contagiato da Coronavirus che se ne andava  in giro per la Val Vibrata, rappresentando un pericolo per la salute pubblica.

 

Parlare di uno scherzo, visto il momento assolutamente delicato, è quanto meno un qualcosa di riduttivo. Dietro a quelle informazioni, che erano state poi riprese e veicolate attraverso i social (generando un clima di apprensione nell’intera Val Vibrata) c’era un giovanissimo, poco più che diciottenne, residente in Val Vibrata che è finito nei guai. Uno scherzo di cattivo gusto che gli è costata una denuncia per procurato allarme. La falsa informazione, infatti era subito diventata virale, prima ovviamente di essere rimossa.

 

I carabinieri della compagnia di Alba Adriatica, però, che hanno raccolto la segnalazione della persona finita nello scherzo di cattivo gusto (un 50enne della zona) sono andati fino all’origine della questione. Al termine delle verifiche di rito, i militari sono risaliti all’autore della fake news che è stato denunciato per procurato allarme.