Covid, la denuncia: “Comune di Cermignano in ginocchio”

Riceviamo e pubblichiamo la denuncia che arriva da Cermignano su presunte difficoltà nel gestire l’emergenza Covid.

Il comune di Cermignano è in ginocchio. Si poteva evitare se dai primi casi nella scuola all’inizio di novembre il sindaco avesse fatto qualcosa come in tutti gli altri piccoli paesi limitrofi che al primo caso hanno chiuso e hanno effettuato lo screening. Invece noi abbiamo aspettato sabato 28 novembre per farlo dopo ben già due insegnanti e due alunni positivi non contando i precedenti, ed è cosi che ad oggi registriamo più di 20 bambini positivi al Covid 19, colpito anche personale Ata e docente”.

Secondo questa segnalazione, “ieri è stata rimandata a scuola anche una classe della secondaria nonostante si stavano aspettando i risultati dei tamponi ed i scuolabus non erano stati sanificanti. Chi doveva salvaguardare la salute dei cittadini a cosa stava pensando? Il risultato di tutto questo ha portato a tantissime famiglie con anziani in isolamento, le piccole attività del paese chiuse, genitori con piccoli lavori ad ore costretti a casa con il rischio di non poter garantire. Un piccolo Paese messo in ginocchio da chi doveva sostenerlo“.

Il cittadino ha chiesto l’anonimato. La nostra redazione resta a disposizione per eventuali repliche.