Coronavirus, nessuna misura per badanti e colf: “Situazione drammatica”

Nessuna misura per badanti e colf, il lavoro domestico rimane fuori dal Decreto – Cura Italia, solo sospensione dei contributi di quattro mesi a partire da febbraio per le famiglie che hanno badanti e colf.  La Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri, contattata di frequente in questi giorni, fa sapere che fornirà informazioni dettagliate alle famiglie preoccupate che avevano chiesto chiarimenti in merito. 

“La situazione è drammatica – afferma la Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri -, numerosi anziani si stanno ritrovando senza assistenza domiciliare, molte badanti non si presentano volontariamente al lavoro per paura di contrarre il Covid-19, mentre tante altre vengono lasciate a casa per effetto dello smart working e del lavoro svolto da casa. Un dramma nel dramma in un momento difficilissimo come questo in cui molti nostri anziani stanno rimanendo senza assistenza e rischiano di morire soli. Situazione ancora più difficile per le badanti che lavorano in nero, che non hanno nessuna tutela e non potranno neanche stipulare accordi temporanei con il datore di lavoro, facendo emergere, così, la precarietà di un settore tutto da rivedere”.