Coronavirus, Martinsicuro: attività all’aria aperta. Il sindaco chiude parchi pubblici e cimiteri

Martinsicuro. Non solo l’applicazione dei dettami dell’ultimo decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, ma anche provvedimenti in alcuni casi più stringenti.

 

E se da un lato gli inviti, costanti di rimanere a casa, non sempre vengono rispettati, il sindaco di Martinsicuro, Massimo Vagnoni ha disposto in mattinata la chiusura del parco pubblico del “tempo libero” e dei parchi gioco cittadini con recinzione.

“Nelle prossime ore valuterò l’adozione di ulteriori provvedimenti interdittivi”, spiega il sindaco.

Sulle attività all’aria aperta, ripeto, vanno evitate. Non sono attività essenziali che possano essere oggetto di autocertificazione”.

 

In effetti nel corso della giornata, Vagnoni ha provveduto attraverso una specifica ordinanza ha acuito i provvedimenti disponendo fino al 3 aprile la chiusura dei parchi pubblici e giardini dotati di recinzione e cancelli, il divieto di accesso nei parchi gioco e aree attrezzate non recintate, i cimiteri cittadini e il ponte ciclabile sul Vibrata.