Coronavirus, a Notaresco il progetto di sostegno alimentare: spesa settimanale gratuita per i bisognosi

Notaresco .L’emergenza sanitaria sta determinando un’emergenza economica senza precedenti, che colpisce fasce sempre più ampie della nostra popolazione, anche quanti potevano in precedenza contare su entrate certe derivanti dalle proprie attività.

 

Per questo, l’amministrazione comunale di Notaresco si è messa subito al lavoro per sviluppare un progetto di sostegno alimentare a favore di tutti i cittadini in difficoltà. Chi risiede sul territorio comunale e versa in stato di bisogno con una telefonata allo 085/8950220 potrà prenotare e ricevere a casa propria in assoluta discrezione una fornitura settimanale di generi alimentari di prima necessità.

 

Il servizio è gestito dalla locale Protezione civile di Notaresco, che provvederà a preparare e consegnare alle famiglie i pacchi con i beni alimentari, e supportato dalle Parrocchie Ss. Pietro e Andrea di Notaresco e San Rocco di Guardia Vomano, alle quali ci si può anche rivolgere per richiedere il servizio. Dal 7 marzo scorso, appena partito lo stato di emergenza sanitaria, il Comune attraverso il Coc, operativo h24, ha attivato diversi servizi alla popolazione residente, quali il servizio “pronto farmaco” per la consegna dei farmaci a domicilio, servizi vari a domicilio per gli over 65 anche grazie alla disponibilità degli esercizi commerciali e altri servizi alla persona, oltre a garantire prontamente e con regolarità le operazioni di sanificazione di tutte le aree pubbliche e commerciali presenti sul territorio.

 

“Nell’auspicio che siano presto concretizzati gli aiuti economici previsti per famiglie e imprese nel decreto “Cura Italia” – afferma il sindaco di Notaresco, Diego Di Bonaventura – non lasciamo nessuno solo a fronteggiare questa emergenza sanitaria ed economica: questo è il momento della responsabilità e della solidarietà! Un sentito ringraziamento ai volontari della Protezione civile e ai nostri parroci, don Giuseppe Micochero e padre Claudio Narcisi, che si sono resi disponibili a raccogliere le richieste di sostegno alimentare, così come a tutti i volontari dell’Associazione nazionale dei Carabinieri e dell’associazione “Allegra Borgata” per le attività quotidiane di assistenza ai cittadini, al comando dei Carabinieri e agli agenti di Polizia municipale costantemente impegnati nelle operazioni di controllo sul territorio”.