Colonnella, cattivi odori: diffida della Regione alla Stam VIDEO

Colonnella. Quindici giorni di tempo per mettersi in regola per quanto concerne la concentrazione in atmosfera di ammoniaca e del compost stoccato in azienda che al momento non sono nella norma.

 

E’ questo il contenuto della diffida che oggi, la Regione Abruzzo, ha inviato alla Stam di Colonnella per la vicenda dei cattivi odori che caratterizza i territori a cavallo tra Abruzzo e Marche.

La cosa è emersa questa mattina a Monteprandone, nel corso di una conferenza stampa sulla vicenda organizzata dal consigliere regionale Marche, Fabio Urbinati. All’appuntamento erano presenti il sindaco della cittadina marchigiana, Sergio Loggi, Massimo Narsici (Monsampolo del Tronto) l’assessore regionale all’ambiente Angelo Sciampichetti, il direttore dell’Arpam Marche Giancarlo Marchetti e in collegamento Luciana Di Croce dell’Arta. Presenti, oltre che diversi cittadini, anche i consiglieri di minoranza del Comune di Colonnella, Eleanna Pandolfelli e Ivano Di Benedetto.

 

Nell’occasione sono stati ricostruiti una serie di passaggi della vicenda con l’attivazione dei una serie di controlli da parte delle due agenzie regionali per l’ambiente e i dati emersi nei vari campionamenti. La vicenda dei miasmi, in questi giorni, continua a turbare la tranquillità di molti, riguardando una fascia di territorio molto ampia. Nell’occasione è stata nuovamente sollecitata la Regione ad attivarsi, a prescindere poi dalla diffida trasmessa solo questa mattina.