Cologna, i cittadini vogliono più attenzione per il lungomare

A poche settimane dal via della nuova stagione turistica, c’è ancora molto da fare sul territorio comunale di Roseto. In modo particolare nella frazione di Cologna Spiaggia dove i cittadini lamentano una scarsa manutenzione del territorio.

Il problema interessa soprattutto la zona del litorale. Le aiuole del lungomare, infatti, sono completamente ricoperte da erbacce. Nelle settimane passate sono stati eseguiti gli interventi di sistemazione degli oleandri, sul tratto sud del lungomare. Sono stati creati dei cubi di cespugli che secondo alcuni rappresentano un pericolo per i passati che rischiano di farsi male con i rami tagliati.

Lo scorso anno era stata sottoscritta una convenzione da parte degli operatori locali con il Comune per affidare il servizio di manutenzione ad una ditta privata, pagata dagli stessi titolari di strutture ricettive. Ad oggi quella convenzione non sarebbe più operativa. Appare chiaro però che il lungomare non può essere lasciato in queste condizioni.

Anche nella zona centrale la situazione lascia a desiderare. Qui andrebbe rivista la segnaletica verticale. Va rimossa quella relativa agli stalli per disabili vista una diversa collocazione degli stalli e va sistemato il palo che indica i posteggi per gli scooter tenuto conto che il sostegno di fatto si è staccato da terra e rischia di cadere addosso a qualche passante.

C’è poi via degli Acquaviva, la strada parallela al lungomare che in estate diventa a senso unico in direzione sud. Sulla massicciata a ridosso della rete ferroviaria l’erba, complice anche la pioggia di questi giorni, è ricresciuta velocemente. Serve quindi l’intervento di un mezzo adeguato per il nuovo sfalcio.

Il problema è stato portato all’attenzione dell’assessore alle manutenzioni Nicola Petrini che nelle settimane passate ha dato il via agli interventi su tutto il territorio comunale. A Cologna qualcosa è stato già fatto. Ma gli interventi d’ora in avanti dovranno essere garantiti periodicamente visto che tra non molto arriveranno i primi turisti.