Botti di Capodanno, giovane muore per spegnere rogo a Colle San Marco

Il fermo immagine, tratto da un video dei Vvf, mostra i vigili del fuoco al lavoro dopo l'esplosione nella fabbrica di fuochi d'artificio a Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), 20 novembre 2019. FERMO IMMAGINE VIDEO VIGILI DEL FUOCO +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++
Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 1 Gennaio 2020 @ 15:32

Ascoli Piceno. Valerio Amatizi, 26 anni, è morto a seguito di una caduta a Colle San Marco.

Secondo una prima ricostruzione, allo scoccare della mezzanotte, dopo il lancio di alcuni fuochi d’artificio che avevano innescato un principio di incendio nella sterpaglia, il giovane ha cercato di intervenire per evitare il propagarsi delle fiamme ma è caduto, precipitando per circa cento metri in una zona impervia.
Le persone che erano con lui hanno immediatamente dato l’allarme e sul posto sono intervenuti subito Vigili del fuoco e sanitari del 118 che, dopo averlo raggiunto con difficoltà, a lungo hanno tentato di rianimarlo, senza successo.

Il giovane era infatti in arresto cardiaco. Intorno all’1:50 ne è stato dichiarato il decesso.