Birre artigianali: sequestrati 41mila litri nel teramano

Teramo. Il NAS di Pescara prosegue l’attività di vigilanza in tutto l’Abruzzo nel settore della produzione delle birre artigianali.

 

A conclusione di un’attività ispettiva svolta in Provincia di Teramo i militari abruzzesi hanno segnalato alle Autorità sanitaria ed amministrativa il legale responsabile di un birrificio artigianale per gravi carenze igienico-sanitarie sequestrandone l’intera produzione costituita da oltre 41mila litri.

L’operazione dei Nas riguarderebbe un’attività produttiva di birre artigianali il cui nome e località non sono stati resi noti.

Inoltre gli stessi militari appuravano gravi irregolarità nell’etichettatura, quali la mancanca dell’indicazione degli allergeni e la non conformità della data di scadenza.

Nel frattempo, uno dei soci del birrificio artiginale La Fortezza di Civitella del Tronto (anche alla luce delle numerose richieste in merito) ha precisato che l’attività in questione è estranea ai fatti e dunque che non ha subito sequestri.