Basciano, rivoluzione nella raccolta dei rifiuti: arriva la tariffa puntuale

Basciano. Parte la rivoluzione nella raccolta dei rifiuti a Basciano. Importanti novità in materia di igiene urbana: l’amministrazione comunale sta per pubblicare un nuovo bando per l’affidamento del servizio di raccolta dei rifiuti.

 

A comunicarlo è il sindaco Alessandro Frattaroli: “Nel nostro comune la raccolta differenziata non è mai decollata; eravamo fermi al 50% circa e per questo abbiamo pensato di migliorarci rivoluzionando il sistema della raccolta, introducendolo su tutto il territorio comunale e con previsione di tariffa puntuale già dal 2019: in pratica, si pagherà sulla base dei rifiuti prodotti.”

Il primo passo sarà una serie di incontri, a partire da oggi, lunedì 24 settembre, per informare e sensibilizzare la cittadinanza sul tema dei rifiuti e su tutte le novità che ci saranno. Ci saranno, inoltre, incontri programmati anche con le imprese dell’area industriale e con tutti i bambini delle scuole.

“Il bando è molto complesso e per questo la sua redazione ha richiesto tempo e molto lavoro da parte dell’amministrazione, degli uffici e del consulente incaricato, ma si sa che le cose fatte bene richiedono sempre attenzione ed energia”, conclude il sindaco.

 

Il Vicesindaco Ercole Di Filippo aggiunge “Con questo nuovo concetto di raccolta ‘chi meglio differenzia meno paga’, puntiamo ad un deciso miglioramento di quanto conferito in discarica come rifiuto indifferenziato, che è una voce di costo davvero troppo onerosa. Inoltre sarà introdotto il nuovo servizio, finora inesistente, di spazzamento delle strade nei centri abitati delle frazioni e delle strade della zona industriale.

Alla società che si aggiudicherà l’appalto metteremo a disposizione una spazzatrice di piccole dimensioni di proprietà comunale lasciato in totale abbandono dell’amministrazione precedente e rimesso in funzione a nostre spese.

Verrà effettuato lo svuotamento sistematico dei cestini pubblici, che pia piano verranno sostituiti. Siamo certi che i nostri concittadini, dopo un primo periodo di adattamento, saranno virtuosi nel fare proprie queste buone abitudini.”