Basciano, nuovo padiglione per la scuola secondaria. L’inaugurazione FOTO

“La scuola quale unica possibilità di mobilità sociale e preziosa opportunità di crescita formativa e personale per gli studenti”.

 

È stata questa la riflessione attorno alla quale si sono susseguiti gli interventi del Sindaco del comune di Basciano Alessandro Frattaroli, del Dirigente Scolastico Letizia Fatigati, dell’Ispettrice dell’Ufficio Scolastico Regionale Maria Cristina De Nicola, del vescovo Tommaso Valentinetti e del Presidente della provincia Diego Di Bonaventura, stamattina nel corso della cerimonia di inaugurazione del nuovo edificio scolastico nel cuore di Basciano e che ospiterà gli alunni della scuola secondaria di primo grado. Il Sindaco ha declinato tutte le fonti di finanziamento che, sapientemente intercettate dall’Amministrazione comunale, hanno permesso la progettazione e la realizzazione dell’opera, con grande soddisfazione e non poca commozione personale.

Il Dirigente Scolastico e l’Ispettrice hanno incentrato i propri discorsi sull’aspetto progettuale della Scuola, intesa nel suo ventaglio di concreto sviluppo e valorizzazione del territorio.

Le strategie nazionali per le aree interne poggiano sulla sicurezza degli edifici, ma a questa va sommata una alta ed innovativa didattica che dia la possibilità agli studenti di arrivare preparati alle grandi sfide locali, nazionali ed europee, con competenze specifiche e trasversali e facciano di loro futuri cittadini costruttori di democrazia.

 

L’amministrazione comunale di Basciano, ha sottolineato il Dirigente Scolastico, ha sposato sin da subito una governance  politica diffusa che, oltre alla ricostruzione del nuovo padiglione della Scuola media, passa anche per importanti decisioni amministrative, che rendono fruibile e alla portata di tutti il servizio primario dell’istruzione locale. Basti pensare al trasporto scolastico e alle mense, indici di alta qualità del sistema educativo come riportato dal report di inizio settembre 2020 a cura dell’Impresa sociale “Con i bambini” e supportato dalla fondazione “Open polis”.

La benedizione del Vescovo Valentinetti, il ringraziamento al Sindaco da parte di una studentessa a rappresentanza di tutti i ragazzi di Basciano e il taglio del nastro hanno rappresentato la declinazione successiva e conclusiva della bellissima mattinata di festa vissuta dalla comunità del paese, raccolta in maniera composta nell’area esterna della scuola e che ha seguito la manifestazione su un canale social messo a disposizione del comune, con l’entusiasmo del personale e degli studenti dell’Istituto comprensivo Falcone e Borsellino di Teramo5.