Atri: il corso di recitazione online delle scuole superiori continua, in tempo di crisi, online

Atri. Anche in questo periodo nel quale è necessario restare a casa per limitare e contrastare la diffusione del Covid-19 non si ferma il corso di recitazione per i 45 studenti degli Istituti Superiori di Atri che lo frequentano. Gli allievi hanno infatti scaricato una App per potersi collegare online e poter continuare a frequentare, seppur a distanza, il laboratorio di teatro con prove a memoria, corsi di dizione e fonetica. Un’attività ancora più preziosa per poter aiutare i ragazzi stessi non solo per la loro formazione, ma anche per il loro umore e il loro benessere psicologico in questi giorni duri e difficili.

Il corso è organizzato dal Comune di Atri con le collaborazioni della Scuola Civica Claudio Acquaviva e degli istituti superiori di Atri, ovvero il Polo Liceale “L. Illuminati” e l’Istituto di Istruzione Superiore “Adone Zoli”. Il corso, è alla sua sesta edizione ed è tenuto dall’associazione Les Enfants Rouges, con la regia di Nicole Giuliani.

“I ragazzi hanno accolto molto favorevolmente la mia idea di proseguire il laboratorio anche se a distanza – commenta Nicole Giuliani – oggi la tecnologia permette di annullare le distanze e quindi i ragazzi hanno scaricato la App e abbiamo iniziato a interagire riorganizzando il nostro percorso. Una scelta che si è rivelata vincente non solo dal punto di vista formativo, ma anche e soprattutto dal punto di vista umano e psicologico. Il teatro permette di sognare e di evadere e in un periodo come questo può rivelarsi davvero salvifico”.

“Ieri era la giornata mondiale del Teatro – commenta il direttore artistico del Teatro Comunale di Atri, Pino Strabioli – istituita nel 1962 e da allora ieri è stata la prima volta che l’abbiamo vissuta in maniera muta perché i teatri di tutto il mondo sono chiusi, viviamo questo momento di sospensione terribile, di tristezza, consapevoli però che il teatro, la musica, la poesia l’emozione continuano a farci bene e a sollevarci anche se per poco tempo da quello che sta succedendo. Con Atri abbiamo fatto e continueremo a fare un lavoro bellissimo. In città sono venuti e torneranno tanti attori che l’hanno scoperta e si sono innamorati delle sue bellezze e del suo teatro. Torneremo la prossima stagione ancora più forti, di questo ne siamo sicuri. Restiamo a casa, lavoriamo da casa, immaginiamolo da casa. Il lavoro che stanno facendo i ragazzi e che abbiamo iniziato qualche anno fa sta dando grandi frutti ed è importante specialmente in questo momento perché anche la creatività e l’emozione, si sa, alzano le difese. Dobbiamo difenderci da questo mostro in tutte le maniere, facendo teatro anche da casa possiamo aiutare noi stessi e anche gli altri. A prestissimo, un abbraccio a tutti i ragazzi, ad Atri e al suo splendido teatro”.

“Sono molto orgoglioso del fatto che nonostante questo periodo così difficile – commenta l’Assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione, – i ragazzi e coloro che li seguono abbiano deciso di proseguire il loro percorso formativo aiutati dalla tecnologia. Grazie alla App che hanno scaricato i ragazzi riescono a stare in contatto e a portare avanti la loro passione per la recitazione. Un impegno importante che darà risultati significativi sia per la loro formazione che per il loro benessere psicologico. Ringrazio, per l’impegno, Nicole Giuliani, la Scuola Civica Claudio Acquaviva presieduta da Filippo Lucci e ovviamente tutti i ragazzi”.