Atri, emergenza coronavirus. Il sindaco Ferretti: “Situazione sotto controllo al San Liberatore” NOSTRI SERVIZI

Il primo caso all’ospedale di Atri di Coronavirus, che ha colpito una donna di 65 anni residente a Castiglione Messer Raimondo, ha allarmato in un primo momento le autorità locali.

Il sindaco Piergiorgio Ferretti, massima autorità sanitaria del territorio, si è messo subito in contatto con i vertici della Asl di Teramo per seguire l’evolversi della situazione.

Una situazione che se sino a questa notte appariva preoccupante, già in tarda mattinata è stata affrontata con una maggiore cognizione soprattutto grazie all’attivazione di un protocollo sulla sicurezza di pazienti, personale medico e infermieristico. Isolato inizialmente il reparto di medicina, sanificati il pronto soccorso, la rianimazione e la radiologia. Per il personale medico e paramedico avviata la procedura di controllo per scongiurare eventuali contagi.