Assistente di madre lingua francese per le scuole di Nereto, Sant’Omero e Torano Nuovo. La novità

Nereto. Un’opportunità innovativa che consentirà agli studenti di approfondire ed entrare con maggiore concretezza nella conoscenza della lingua francese, anche attraverso il suo utilizzo in altre materie scolastiche.

 

E’ questa la novità che viene proposta, nell’anno scolastico appena iniziato, agli alunni delle classi della scuola secondaria di 1° grado Nereto – Sant’Omero – Torano e della classe quinta della scuola primaria di Torano Nuovo che, dal prossimo 1 ottobre, potranno contare sulla collaborazione di un insegnante di madrelingua.

Grazie ad un programma di scambio di assistenti di lingua straniera promosso dal MIUR, infatti, l’istituto comprensivo vibratiano è stato selezionato insieme a sole altre due scuole abruzzesi per la realizzazione di questo progetto. Così, per la prima volta, potrà cogliere l’opportunità di avere in classe un assistente di lingua straniera per svolgere le tradizionali attività didattiche, affiancando il docente di lingua e cultura straniera per 12 ore settimanali nel corso di un periodo di tempo che può variare da un minimo di 6 mesi fino a un massimo di 8 mesi.

Ad essere ospitata nelle scuole dell’istituto comprensivo, guidato dalla dirigente Laura D’Ambrosio, sarà Floriane Boulanger, giovane neolaureata, che è stata selezionata grazie alla sua conoscenza della lingua italiana. Il suo compito sarà, tra gli altri, anche quello di contribuire a rafforzare l’atteggiamento positivo nei confronti della diversità e del pluralismo culturale e a recuperare, attraverso un approccio di tipo comparativo, i tratti comuni della cultura europea, avviando iniziative di scambi e gemellaggi con scuole del paese di provenienza.

Una full immersion nella lingua d’oltralpe, dunque, che consentirà agli alunni dell’istituto comprensivo di Nereto-Sant’Omero-Torano Nuovo di poter imparare meglio e utilizzare il francese anche in contesti scolastici diversi da quelli della cattedra di lingua, garantendo quindi un apprendimento maggiormente significativo e utile e divertente.

Ad accogliere l’assistente di lingua e a collaborare con lei ci saranno le docenti Lucia Bucciarelli, Vittoria Di Giangiacomo e Miriam Chiodi.