Ancarano, emergenza Coronavirus: il sindaco mette in guardia sulle possibili truffe

Ancarano. Il sindaco Pietrangelo Panichi mette in guardia dalle possibili truffe legate all’emergenza del Coronavirus. In una nota, il sindaco nel ricordare che sul territorio cittadino non si registrano emergenze di sorta, pone l’accento su situazioni peraltro che si registrano anche in altre realtà territoriali.

 

“Non sono in atto chiamate o visite a domicilio da parte di personale sanitario”, ammonisce Panichi, ” comunale o di associazione di volontariato sul territorio comunale.

Pertanto si prega di prestare massima attenzione e di notiziare la polizia municipale o le forze dell’ordine qualora si dovessero ricevere telefonate di natura dubbia inerenti all’emergenza Coronavirus”.

Nel frattempo, anche dopo la richiesta avanzata dall’Unione dei Comuni della Val Vibrata, guidata dal sindaco Panichi, il prefetto ha promosso un vertice con tutti i sindaci della provincia di Teramo, i rappresentanti delle forze dell’ordine, la Asl e le associazioni di primo soccorso per un tavolo tecnico-informativo sull’emergenza sanitaria.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.