Alba Adriatica, terreno “impraticabile”: il calcio pensa di tornare a Martinsicuro

Alba Adriatica. Il campo è in condizioni pietose e la società di calcio pensa, in maniera concreta, di emigrare nuovamente a Martinsicuro per disputare le ultime due partite della stagione regolare in Eccellenza.

 

Gli ultimi due impegni casalinghi dell’Alba Adriatica (con Miglianico e Amiternina), potrebbero disputarsi, come era accaduto lo scorso anno e per la prima parte dell’attuale stazione, al “Tommolini” di Martinsicuro. Nei giorni scorsi, infatti, tra le due società ci sono stati dei contatti per verificare la disponibilità dell’impianto e dunque dirottare i due impegni dai vicini di casa.

 

Due gare che potrebbero diventare anche tre in caso di accesso ai play-off in posizione di vantaggio. Insomma, di fronte alle oggettive carenze del terreno di gioco (nei giorni scorsi sui social si è anche accesa una lunga discussione sul tema) la società ha deciso di spostarsi.

Soprattutto in ordine alle carenze di manutenzione del terreno di gioco del “Luca Vallese”, che sono di pertinenza da alcuni anni di una ditta esterna.

 

Ora si attende la ratifica della decisione.