Alba Adriatica, lavoratori in nero: i carabinieri chiudono per la seconda volta l’autolavaggio

Alba Adriatica. Due lavoratori in nero nell’autolavaggio, peraltro controllato e sottoposto allo stesso provvedimento, lo scorso mese di giugno.

 

I carabinieri del nucleo ispettorato dei lavoro di Teramo, in collaborazione con i colleghi della stazione di Alba Adriatica, hanno controllato e poi sospeso un autolavaggio per gravi carenze. Nello specifico, il titolare dell’attività, un senegalese di 53 anni di Martinsicuro, aveva alle proprie dipendenze dei lavoratori in nero. Attività recidiva, visto che in analogo controllo nello scorso anno erano emerse identiche irregolarità.

 

Oltre alla sospensione dell’attività, l’imprenditore è stato sanzionato per 9200 euro. Ulteriori controllo dei carabinieri del nucleo ispettorato dei lavoro di Teramo, in collaborazione con le stazioni locali, saranno effettuati nelle prossime settimane, sempre nell’ambito della sicurezza e prevenzioni sui luoghi di lavoro.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.