Alba Adriatica, la squadra di calcio chiude la stagione sul campo di Martinsicuro

Alba Adriatica. L’Alba calcio emigra. O meglio torna sul terreno di gioco (il “Tommolini” di Martinsicuro) che l’ha ospitata fino al mese di ottobre e per tutto lo scorso campionato.

 

Domenica 31 marzo, infatti, l’impegno casalingo dei rossoverdi (che ospiteranno il Miglianico per la terzultima giornata del campionato di Eccellenza), si disputerà sul sintetico di Martinsicuro. L’idea era nata nei giorni scorsi, alla luce delle precarie condizioni del terreno di gioco del “Luca Vallese”.

Nella giornata di oggi la dirigenza, guidata dal presidente Elio Freddi, ha diffuso una nota in merito.

“Tale decisione scaturisce” si legge, “ dalle non ottime condizioni del terreno di gioco dello stadio e dalla grande importanza che la gara riveste per la disputa dei play-off. Nella speranza di raggiungere l’obiettivo ci è gradita l’occasione per ringraziare il sindaco Antonietta Casciotti e l’intera amministrazione per la grande sensibilità e disponibilità sempre mostrateci”.

 

La stagione, dunque, sarà conclusa a Martinsicuro in attesa di risolvere i problemi del terreno di gioco. E proprio sabato, in consiglio comunale, approderà il regolamento per l’affidamento in concessione deli impianti sportivi”.