Alba Adriatica, Erasmus+ YES+: piccoli imprenditori agricoli nella terra di Don Chisciotte

Ultimo Aggiornamento: martedì, 2 Aprile 2019 @ 10:41

Nella Terra di Don Chisciotte e dei mulini a vento dal 18 al 23 marzo scorsi, si è svolta la seconda mobilità del progetto Erasmus+ YES+ dedicato all’imprenditorialità e allo spirito di iniziativa.

 

L’Istituto Comprensivo di Alba Adriatica ha esportato nel cuore della Mancia, a Membrilla, otto tra ragazze e ragazzi, dai 9 ai 13 anni, nelle vesti di piccoli imprenditori agricoli.

Il tema dell’incontro internazionale è stato infatti la gestione di una microimpresa nel settore dell’agricoltura. Gli studenti provenienti dalla Francia, dalla Polonia, dall’Estonia, dall’Italia e ovviamente dalla Spagna, hanno concretamente mostrato come nasce e come si gestisce una impresa agricola. A partire dal piano di impresa, all’aspetto finanziario fino alla coltivazione vera e propria dei prodotti. Nelle cinque scuole europee sono sorti infatti piccoli orti e serre, dove ortaggi e erbe aromatiche stanno crescendo, grazie alla preziosa cura di preziose mani e al controllo di occhietti vispi, anche dei bimbi dell’infanzia.

L’accoglienza della comunità spagnola, una piccola città a vocazione agricola, nota in particolare per la produzione di meloni, pistacchi e vino, è stata a dir poco straordinaria, anche grazie alla generosa organizzazione del Preside della scuola locale, Francisco Muñoz Herrero.

Accompagnati dal Dirigente Scolastico Nadia Di Gaspare e dalle insegnanti gli alunni hanno vissuto una preziosa esperienza di crescita e di confronto con compagni di altri Paesi. Non sono mancati i momenti di svago come la visita alla capitale, Madrid, e a Micropolix, la città dei bambini, dove i piccoli hanno potuto impersonare i mestieri dei grandi.

L’avventura ora continua con la floricoltura e il vivaismo, blocco tematico che si concluderà a maggio con i mercatini di primavera organizzati dalla cinque scuole partner, ove poter mostrare il raccolto sia di prodotti da tavola sia di fiori colorati e piante ornamentali. A chiusura del primo anno di attività del progetto tutti di nuovo in viaggio, questa volta con destinazione Polonia.