Alba Adriatica, annullamento modifiche del regolamento di polizia mortuaria: il Tar rigetta la richiesta di sospensiva

Alba Adriatica. Rigettata la richiesta di sospendere l’efficacia di una recente delibera di consiglio comunale, attraverso la quale erano state apportate delle modifiche al regolamento della polizia mortuaria.

 

Il Tar de L’Aquila, nei giorni scorsi, ha rigettato la richiesta di annullamento, presentato da alcuni privati, attraverso la sospensiva di una delibera consiliare con la quale lo scorso 28 dicembre erano state apportate alcune modifiche al regolamento in questione. In particolare l’articolo 73 sulle modalità di concessione delle aree per la costruzione di cappelle gentilizie al cimitero di via Certosa.

Nello specifico, i giudici amministrativi non hanno riscontrato elementi tali da favorire l’applicazione di una sospensione cautelare del provvedimento consiliare, che resta in vigore. In attesa, ovviamente, che la questione venga esaminata nel merito.