Alba Adriatica, accende un petardo in balcone: lo scoppio causa l’amputazione della mano

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 14 Giugno 2018 @ 14:00

Alba Adriatica. Accende un petardo in balcone, credendolo forse un razzo illuminante. La distrazione è fatale è la deflagrazione gli spappola la mano destra, che poi gli viene amputata.

 

E’ la dinamica, in pillole, del grave incidente domestico che si è verificato ieri sera in una palazzina in via XXIV Maggio ad Alba Adriatica.

La vittima dello scoppio del petardo è un cittadino albanese, F.R. di 30 anni, del posto, che era andato a casa del fratello per una grigliata.

Ed è proprio mentre i due erano impegnati nel cuocere degli arrosticini sulla griglia, al di fuori del balcone, che si è verificato l’incidente.

Il giovane, infatti, ha estratto dalla tasca quello che pensava fosse una sorta di razzo illuminante.

Non certo un petardo. Ma realtà, però, era diversa e di lì poco il gioco pirico gli è scoppiato in mano. Immediati i soccorsi, il giovane è stato accompagnato all’ospedale di Sant’Omero con l’arto praticamente dilaniato dallo scoppio. La mano destra è stata in parte amputata, mentre l’albanese si trova ricoverato al Val Vibrata in prognosi riservata.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.