Alba Adriatica, a marzo il collaudo definitivo del nuovo depuratore

Alba Adriatica. Entro il mese di marzo il collaudo definitivo, poi la messa in funzione che avverrà in ogni caso prima dell’avvio della nuova stagione estiva.

 

Ci si avvicina a grandi passi verso il completamento del nuovo depuratore di Alba Adriatica, realizzato nella zona di Casasanta, e che servirà Villa Rosa e altre zone periferiche dei territori di Colonnella e Tortoreto. Un’opera molto importante, frutto di un sostanzioso investimento da parte della Ruzzo Reti. Intervento pianificato alcuni anni fa, alla luce di innegabili criticità del vecchio impianto, localizzato nel territorio di Villa Rosa, e che ora sta per vedere la luce.

 

Anche il nuovo impianto di Alba Adriatica, al pari di quello di Tortoreto attivato negli ultimi mesi, rientra tra quelli di nuova generazione. Dove si registra una particolare attenzione all’aspetto ambientale e in maniera particolare al consumo energetico, all’abbattimento degli odori e alla gestione dei fanghi di depurazione. In pratica, un impianto capace di risolvere le criticità che in passato la foce del Vibrata ha manifestato e che tante preoccupazioni ha generato per quanto concerne le acque di balneazione.

 

Il nuovo depuratore di Alba Adriatica avrà una capacità di 90mila abitanti equivalenti (tra i più grandi tra quelli gestiti dalla Ruzzo Reti) ed è strutturato in tre diverse linee.