“Affidati”, il progetto della Val Vibrata per l’affidamento temporaneo dei minori

L’affidamento familiare garantisce un’accoglienza temporanea ad un minore che, per situazioni di difficoltà sorte nella propria famiglia, ne deve essere allontanato. E’ un istituto importante nel diritto italiano in quanto consente al bambino e all’adolescente di essere inserito temporaneamente in un altro nucleo familiare in grado di offrire adeguate risposte alle sue necessità affettive oltre che di educazione, istruzione, accudimento e tutela. 

Proprio al fine di incoraggiare e sostenere l’affidamento familiare del minore, l’Unione dei Comuni Città-Territorio della Val Vibrata, con il ruolo attivo dei servizi sociali territoriali e con la collaborazione della rete socio sanitaria, ha promosso il progetto “Affidati”, che mira a creare una banca dati di aspiranti affidatari disponibili all’accoglienza del minore. Anche la Consigliera di Parità della Provincia di Teramo Monica Brandiferri aderisce concretamente alla promozione e alla divulgazione dell’importante iniziativa. 

 “Ho subito manifestato la disponibilità – afferma la Consigliera Brandiferri – a dare il mio contributo per favorire la promozione su tutto il territorio provinciale del progetto “Affidati”. Ritengo fondamentale la sensibilizzazione verso l’istituto dell’affidamento familiare, che permette di costruire legami forti che aiutino il bambino a crescere, affinché sia in grado di percorrere la sua strada nella vita. Il progetto “Affidati”, aperto a famiglie e single disponibili all’accoglienza, rappresenta uno strumento che rafforza la consapevolezza di quanto sia importante oggi sostenere un bambino o un adolescente, aiutandolo a camminare nel mondo. Per questo rivolgo un invito ad aderire al progetto. Ringrazio il Sindaco di Alba Adriatica Antonietta Casciotti e la Presidente dell’Associazione “Le Ali della Vita” Francesca Cavarocchi per avermi coinvolto in questo interessante progetto”.

Interviene anche il Sindaco di Alba Adriatica Antonietta Casciotti, Delegato al Sociale dell’Unione dei Comuni della Val Vibrata: “E’ fondamentale – afferma il Sindaco Casciotti – costruire collaborazioni positive e significative tra i vari attori e le istituzioni, finalizzate a sostenere progetti di valenza sociale attenti ai bisogni del territorio.  Ringrazio la Consigliera provinciale di Parità Brandiferri per il sostegno a questo importante progetto”.