A TERAMO LA PRIMA FIERA MERCATO DEL BENESSERE TRE GIORNI TRA GASTRONOMIA E SCIENZA IN CENTRO STORICO

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 13 Settembre 2021 @ 10:57

TERAMO – Tre giorni dedicati all’alimentazione declinata dal punto di vista della salute e del benessere, per porre l’accento su quanto sia importante scegliere prodotti sani e genuini, di cui peraltro l’Abruzzo è ricco, per migliorare la qualità della vita e, perché no, allungarla.

È la Fiera Mercato del Benessere, in programma da venerdì 17 a domenica 19 settembre, nel cuore antico di Teramo, il caratteristico Corso di Porta Romana, che oltre alle origini della città custodisce antiche tradizioni della cucina tipica teramana e abruzzese.

La manifestazione, con 35 espositori e una parte convegnistica, si svolge nell’ambito di Abruzzo Regione del Benessere, progetto multidisciplinare al centro della politica regionale volto a valorizzare, tutelare e promuovere il benessere dei cittadini abruzzesi sotto il profilo culturale, ambientale, alimentare e salutare. Tra le azioni previste la creazione di una bio-bank, una banca dati per studiare le caratteristiche metaboliche e genomiche dei centenari abruzzesi, per finalità di ricerca, e la creazione di una filiera turistica regionale basata sul turismo esperienziale finalizzate alla valorizzazione delle tipicità naturalistiche e storico-culturali regionali e alla riqualificazione del territorio a rischio marginalizzazione economica e demografica.

L’obiettivo della Fiera Mercato è dunque quello di diffondere i temi salienti del progetto regionale: educazione ambientale, corretta alimentazione, cultura e tradizioni locali e corretto stile di vita. Per questo, anche con la collaborazione dell’Università di Teramo, sono state perfezionate proposte gastronomiche destinate a far comprendere il ruolo fondamentale dell’alimentazione per un corretto stile di vita che contribuisce al benessere complessivo.

“L’Abruzzo è tra le prime regioni al mondo in cui si vive meglio, uno studio dell’Università di Teramo ha dimostrato come la longevità, riscontrata soprattutto in alcune aree del Parco nazionale d’Abruzzo e in quello della Maiella, debba molto a un corretto stile di vita e soprattutto alle abitudini alimentari, ebbene la Regione vuole promuovere questi aspetti e lo fa esibendo le peculiarità delle varie province”, afferma Marcello Schillaci, presidente dell’Associazione Porta Romana Bella, a cui la Regione ha affidato l’organizzazione dell’evento. “Tra tutti gli elementi che costituiscono uno stile di vita salutare, l’alimentazione è un aspetto fondamentale perché attraverso di essa si può migliorare la qualità della vita. Attraverso la Fiera Mercato vogliamo sensibilizzare all’importanza dell’alimentazione e dello stile di vita, ci aspettiamo numerose presenze e confidiamo nel fatto che possa essere la prima edizione di una lunga serie”.

Il programma della Fiera Mercato del Benessere prevede l’apertura della manifestazione venerdì alle ore 17,30 con il taglio del nastro, alle 18,00 l’esibizione della Corale Verdi e dalle ore 19,00 la degustazione con i finger del benessere. Sabato alle ore 8,00 l’apertura del mercato del benessere, alle 10,00 convegno, alle ore 12,00 degustazioni supportate da scienziati e tecnici del settore, alle ore 116,00 l’esibizione di Vomano Folk e alle ore 18,00 degustazioni. La domenica è interamente dedicata al mercato del benessere a partire dalle 8,00 e fino alle ore 14,00.

L’intero evento si svolgerà nel pieno rispetto della normativa anti-Covid. Per informazioni e prenotazioni 348-4225544 o portaromanabell_2021@libero.it.

Clicca qui per maggiori informazioni